Una scena di vita ingenua, semplice e quotidiana,  suggerita dalla realtà, semplice come il suo titolo. Per quest’opera Lega ricevette la medaglia d’argento all’Esposizione italiana d’Arti Belle a Parma nel 1870, dove aveva esposto insieme al gruppo macchiaiolo.