JOHN CONSTABLE (East Bergholt, Suffolk, 1776 – Hampstead 1837) Pittore inglese considerato uno dei più importanti paesaggisti del Romanticismo, insieme a William Turner. Figlio di un proprietario di mulini lungo il fiume Stour, rimase per tutta la vita molto legato al luogo natio, è noto infatti per i suoi dipinti ritraenti Dedham Vale, un’area di campagna che si trova nelle immediate vicinanze del suo luogo di nascita.
Educatosi sui quadri di R. Wilson e di T. Gainsborough, nel 1799 si trasferì a Londra per seguire i corsi alla Royal Academy. Tuttavia i patria la sua arte incontrò notevoli perplessità e solamente nel 1829 la Royal Academy lo ammise tra i suoi membri.
La sua pittura, pur essendo debitrice della precedente tradizione paesaggistica è impregnata da un sentimento nuovo che ripudia i paesaggi ideali o immaginari e dedica la sua attenzione agli scenari bucolici e idilliaci offerti dal suo paesaggio natale.
Mulini scroscianti d’acqua, cieli sconfinati e nuvole in moto, alberi frondosi e tanti altri elementi correlati alla sfera della natura sono i suoi soggetti preferiti. Il naturalismo di Constable era soprattutto comprendere le leggi e le dinamiche che governano la natura, attraverso la pittura cercava di scoprirne lo spirito e non semplicemente imitarla, in modo da rendersi partecipe dello slancio creativo, la natura doveva essere “decifrata”, tutto questo si evince anche dai suoi bozzetti a riprova dell’intensità della sua analisi.
I suoi ultimi anni furano caratterizzati da problemi familiari e di salute tanto che anche la sua arte si incupì nei toni.
Nella nostra collezione di stampe sono presenti quattro opere che ben lo rappresentano.

Torna in cima