GUGLIELMO CIARDI (Venezia 1842-1917) Pittore.
Studiò all’Accademia delle Belle Arti di Venezia. Nel 1868 partì da Venezia per un viaggio che ebbe come prima tappa Firenze dove conobbe i Macchiaioli e aderì alla loro poetica divenendo poi il miglior paesaggista veneziano della seconda metà dell’Ottocento. Proseguì il suo viaggio per Roma e poi Napoli dove incontrò Filippo Palizzi. Nel 1869 tornò a Venezia e si dedicò con la sua pittura a rappresentare paesaggi della laguna veneta e della campagna trevigiana, vedute con ampi orizzonti e colori luminosissimi. Soggiornando sullle Dolomiti nei periodi estivi, farà della montagna un nuovo soggetto per la sua pittura.
Nel 1874 si sposò con Linda Locatello e dei quattro figli ben due divennero pittori: Beppe Ciardi che si dedicò particolarmente al paesaggio e a scene di manierato realismo;
Emma Ciardi coltivò un’arcadica pittura di genere, prediligendo scene veneziane popolate di maschere.
Nel 1894 otterrà la cattedra all’Accademia delle Belle Arti di Venezia ed insegnerà fino alla sua morte.
Nella nostra collezione di stampe sono presenti le riproduzioni delle opere “Messi d’oro” e “Il canale della Giudecca”.

Torna in cima