JEAN BERAUD (San Pitroburgo 1849 – Parigi 1935) Pittore francese di scuola impressionista si indirizzò alla pittura di genere, rappresentando in particolare l’ambiente parigino, ed ai ritratti. Il più parigino dei pittori della Belle Epoque.
Nacque a San Pitroburgo poichè suo padre si trovava in quella città per lavoro, ma alla morte di lui nel 1853 ritornò a Parigi con la madre e le sorelle.
Effettuò gli studi al Liceo Condorcet di Parigi, dopodichè si indirizzò all’arte e fu suo maestro Léon Bonnat all’Ecole des beaux-arts. Arrivò al successo nel 1876 grazie al suo dipinto “Il ritorno dalla sepoltura”. Nel periodo della Belle Epoque fu uno dei principali testimoni e pittori della vita parigina e fu anche un grande ritrattista.
Insieme a Rodin, Meissonnier e Puvis de Chavannes, nel 1890 dette vita alla “Société nationale des beaux-arts” divenendone vicepresidente. Nel 1887 ebbe le insegne di Cavaliere della Legion d’onore e nel 1894 fu promosso ufficiale. Non si sposò mai e non ebbe figli.
La sua pittura è caratterizzata da un vivo realismo, da acuto osservatore qual era, riuscendo infatti a cogliere i momenti di vita quotidiana nelle strade parigine con i suoi cafè, la sua borghesia, i semplici mestieri come ad esempio è ben rappresentato nella sua opera “La modista sugli Champs Elysées”.
Nella nostra collezione di stampe è presente la riproduzione della sua opera “Il sogno”.

Torna in cima